<div <div <div <div <body

Patrimonio

La Biblioteca di Montevergine, unica Statale nel territorio della provincia di Avellino, può vantare un patrimonio di tutto rispetto, costituito in parte dai fondi originari dello Scriptorium, sorto all'inizio esclusivamente quale strumento di sussidio e di supporto all'attività di studio e di ricerca dei monaci di Montevergine, in parte incrementatosi con delle donazioni consistenti e di pregio (consultare la pagina di questo sito dedicata alle donazioni), in parte grazie ad una politica degli acquisti che risente negli ultimi anni della drastica riduzione dei fondi accreditati annualmente dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (dal 25 giugno 2013: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo).

La Biblioteca di Montevergine dev'essere dunque annoverata senz'altro tra le biblioteche di conservazione, anche se alcuni dei servizi che essa eroga con continuità la avvicinano molto ad una biblioteca di ente locale a servizio delle comunità cittadine e provinciali.

Oltre a manoscritti, incunaboli e cinquecentine, fondi musicali (anche questi frutto di una donazione), la Biblioteca Statale di Montevergine possiede più di 200.000 volumi a stampa, circa 400 testate di periodici, di cui soltanto poco più di 150 in continuazione.

Non meno importante è il materiale che si conserva nell'Archivio annesso alla Biblioteca, cioè 7.000 pergamene e più di 100.000 documenti sciolti.