<div <div <div <div <body

Donazione Imbimbo (1955)

Il fondo Imbimbo costituisce il nucleo originario di una sezione musicale della Biblioteca che è stata anche parzialmente incrementata nel corso degli anni.

La sezione musicale, intitolata al maestro Gino Imbimbo, ha avuto inizio dalla donazione della signora Esther Magno vedova Imbimbo, la quale, nel terzo anniversario della morte del musicista, volle ricordarne la memoria, versando alla Biblioteca di Montevergine la cospicua raccolta libraria di musica sacra e profana con opere di critica musicale dei migliori autori italiani e stranieri.

Di questa ricca biblioteca la parte preponderante era costituita dagli spartiti musicali che per Imbimbo erano degli strumenti di lavoro. Al momento della donazione questi opuscoli furono collocati in una piccola sezione tematica della Biblioteca di Montevergine, dedicata a musica, cinema, teatro, ma non ne fu fatta una descrizione dettagliata. Ciò che si è riusciti a portare a compimento soltanto in tempi recenti.

Le notizie della collezione Imbimbo sono consultabili nel catalogo in linea della Biblioteca di Montevergine, in cui è possibile lanciare la ricerca per "possessore" inserendo il nome "Imbimbo Luigi".

Inoltre, grazie ad un contributo generosamente erogato dall'Amministrazione comunale di Mercogliano, nella persona del sindaco Massimiliano Carullo, la Biblioteca di Montevergine è riuscita anche a pubblicare il catalogo a stampa del fondo Imbimbo, edito per i tipi di Mephite. Di questo catalogo è possibile consultare una copia digitale nella sezione Collezioni digitali del sito web della Biblioteca.

Domenica 14 ottobre 2018, evento del MiBAC denominato Domenica di carta, è stato presentato il catalogo Il fondo Imbimbo. Qui è possibile consultare il video.