<div <div <div <div <body

Una finestra sulla Biblioteca

Alternanza scuola-lavoro: un progetto con due Licei avellinesi

Nell'ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro, da quest'anno obbligatorio per le classi terze degli istituti superiori, la Biblioteca Statale di Montevergine è stata richiesta di una collaborazione da parte di due licei avellinesi, il Liceo Classico "Pietro Colletta" e il Liceo Polivalente "Paolo Emilio Imbriani". Pur tra le numerose difficoltà di risorse umane e di tempo che la Biblioteca di Montevergine patisce ormai da tempo, si è deciso di dar corso alla richiesta delle due scuole, nella consapevolezza che il tempo impiegato insieme con i giovani sia sempre proficuo ed utile; si è pertanto redatto un progetto con l'obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti minimi per consentire loro di tenere aperta la loro biblioteca scolastica (in entrambi i casi si tratta di raccolte librarie di tutto rispetto, sia per qualità che per quantità del posseduto). Evidentemente, per la piena realizzazione di questo progetto sarà importante e decisivo il sostegno che gli studenti riceveranno dalla scuola perché il loro impegno in favore della biblioteca abbia carattere di continuità. Abbiamo chiesto agli studenti dei due licei di scrivere per la nostra rubrica un resoconto della loro esperienza, che molto volentieri pubblichiamo di seguito -in ordine alfabetico- corredandolo con qualche foto dei giovani bibliotecari al lavoro.

Foto_CollettaLICEO CLASSICO "PIETRO COLLETTA" AVELLINO

“Puzzle” ricostruiamo la cultura

In quest’anno scolastico sono stati attivati i corsi di alternanza scuola-lavoro, previsti dalla Legge 107/2015, e la gestione della biblioteca, più di tutte, ha catturato la nostra attenzione. L'alternanza consiste in 70 ore di cui 30 di formazione teorica e 40 di stage operativo.

Abbiamo iniziato il nostro percorso formativo in accordo con la Biblioteca Statale di Montevergine annessa al Loreto, un'abbazia del XVIII secolo gestita tutt’ora dai monaci benedettini. L’aria di questo sontuoso edificio è caratterizzata da silenzio e tranquillità e dall'assoluta concentrazione dei bibliotecari che si prodigano a mantenere quest'ambiente funzionale.

Siamo stati seguiti da due tutor, uno interno, il professore Berardino Limata, ed uno esterno, il bibliotecario Domenico De Falco, che durante questo percorso ci hanno guidato nell'apprendimento e nello svolgimento del programma. Abbiamo visitato la Biblioteca di Montevergine, dove ci sono stati mostrati molti volumi in essa contenuti tra cAlternanza_2016_Collettaui alcuni risalenti al 1500.

Abbiamo inoltre catalogato, archiviato e appreso le tecniche di segnatura e accennato quelle di restauro. Usufruendo di vari siti come SBN web e OPAC, abbiamo potuto svolgere il lavoro da bibliotecari anche all’interno della biblioteca “Dante Troisi” del Liceo Classico “Pietro Colletta”.

Certamente questa esperienza ci ha aiutato ad acquisire maggiore responsabilità e a consolidare lo spirito di collaborazione tra noi coetanei. È stato interessante riuscire a coniugare la tradizione libraria con le più recenti tecniche di catalogazione e gestione, che hanno consentito una vera e propria rivoluzione nel mondo del Libro.

Con gli occhi del ventunesimo secolo abbiamo ammirato una realtà perlopiù sconosciuta ai ragazzi e ne abbiamo apprezzato appieno anche gli aspetti più tradizionali, arrivando a comprendere come le biblioteche siano luoghi dove la cultura assume un carattere fortemente dialogico e sinergico, basato sul confronto, sulla condivisione necessaria per svolgere al meglio il nostro lavoro.

Anno scolastico 2015/2016
Argenziano Italo Nicholas, Battista Daria,  Casalino Chiara, Ciletti Maria Filomena, Di Filippo Marco, Di Nardo Raffaella, Iandolo Benedetta, Iovino Alessia, Iuliano Fabio, Merola Dorotea, Monaco Antonio, Ruta Antonio, Percio Anna


LICEO POLIVALENTE "PAOLO EMILIO IMBRIANI" AVELLINO

Imbriani_scaffale AR3

Apprendisti bibliotecari

L’esperienza dei ragazzi ha avuto inizio il 7 giugno, presso la Biblioteca di Montevergine, in cui hanno assistito alle esaurienti lezioni circa il funzionamento generale di una biblioteca, tenute dal dr. Domenico Donato De Falco. I ragazzi, guidati dalle professoresse Francesca Corrado e Paola Di Gisi, a primo impatto sono stati leggermente scettici, non avendo mai avuto a che fare con la gestione di una biblioteca; tuttavia, in seguito, si sono appassionati al loro incarico.

L’attività fondamentale è stata quella di catalogare e successivamente collocare i libri nel sistema SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale), un servizio che permette di accedere all’elenco del fondo bibliotecario di tutte le biblioteche presenti nel sistema.

Ai ragazzi è stato mostrato il funzionamento di SBN in tutte le sue parti, dalla catalogazione del fondo librario al rapporto con gli utenti, tra prestiti e tutti gli atri servizi che un’efficiente biblioteca può offrire.

Tutto questo è stato finalizzato alla gestione da parte dei ragazzi della biblioteca Mario Pensa all’interno del Liceo Imbriani. Avere una biblioteca scolastica funzionante e ben fornita è a dir poco fondamentale per un liceo. Il lavoro degli apprendisti bibliotecari, oltre ad essere formante sarà utile  anche a tutti gli studenti che accederanno ai servizi della biblioteca e magari anche ad utenti esteImbriani_rni alla scuola.

Dopo aver assistito alle lezioni, è toccato ai ragazzi affrontare in prima persona la catalogazione dei quasi 10.000 volumi presenti nella biblioteca Mario Pensa. Nonostante il lavoro si sia all’inizio dimostrato ostico, in seguito i ragazzi hanno preso confidenza con la loro attività e, accelerando il ritmo lavorativo, hanno catalogato una parte dei volumi in loro possesso. Hanno analizzato i volumi uno per uno, sfogliandoli con attenzione, proprio come farebbe un bibliotecario.

Inoltre è stato aggiornato e rivisto lo schedario già presente nella biblioteca Mario Pensa, che è stata inserita nel sistema SBN. 

Anno scolastico 2015/2016

All’esperienza hanno partecipato: Ludovica Berardino, Francesca D’Ambrosio, Natalia Di Sario, Alessia Festa, Sara Marzullo, Francesco Monteforte, Fabrizia Nappi, Francesca Petrozziello, Alessia Stingo, Marianna Tropeano, Ercole Zaccaria