<div <div <div <div <body

Gionfrida, Giovanni

Gionfrida, Giovanni
Personale/collettivo
Personale
Codice
TE Timbri di enti laici e persone
PID
NAPP000016

Descrizione

Timbro (sulla carta di guardia e sul frontespizio), non leggibile, diametro mm 50; nel mezzo: stemma (non leggibile) incorniciato dal cappello ecclesiastico con due cordoni laterali da cui si apre una fioccatura di nappe nella cornice interna: IOANNIS BAPTISTAE IN SUBURBIO TOM..ASA ...; nella cornice esterna: JOANNES  GIONFRIDA PROT. APOST. TIT. R. MUS... 

 

GIOVANNI GIONFRIDA, divenne sacerdote nel 1900 e fu ricevuto presso il Monastero di Montevergine nel 1903. Nel 1904 effettuò la vestizione e nel 1905 la professione; nello stesso anno ottenne dalla Santa Sede un rescritto di secolarizzazione e fece ritorno al suo paese. Ritornato poi ad Avellino si distinse particolarmente nel clero della diocesi e fu parroco e rettore della chiesa dell’Immacolata Concezione in Avellino. Nel 1927 insegnò lettere nell’ambito del Seminario di Montevergine. Fu autore di  numerosi scritti a carattere liturgico, agiografico, di oratoria sacra e relativi a personaggi religiosi che si distinsero particolarmente nell’avellinese. Molto interessanti gli opuscoli sui Patroni di Mercogliano.

(Giovanni Gionfrida, Sotto l’ombra dei cipressi: necrologi familiari, Avellino 1954)

Collocazione