<div <div <div <div <body

E 074 154

*Goleto 1968 : testimonianze di storia e arte / Dora Garofalo. - Grottaminarda (Av) : Delta 3, 2014. - 118 p. : ill. ; 24 cm

goleto

Il volume raccoglie gli esiti di una ricerca che l’autrice, Dora Garofalo, già insegnante e dirigente scolastica, a conclusione dei suoi studi universitari nel 1968, intraprese sull’abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino). Benché venga pubblicato soltanto adesso, lo studio conserva intatto il suo carattere di attualità, innanzitutto perché si tratta di una lettura godibile; in secondo luogo perché fu condotta con il rigore dello storico e l’entusiasmo dei giovani studenti laureandi; infine perché esibisce un apparato di fotografie dell’epoca (non inedite, certo, ma comunque interessanti) che rappresentano un documento storico di grande importanza.

L’abbazia del Goleto è cara a Montevergine perché fu anch’essa fondata da San Guglielmo da Vercelli e soprattutto perché la sua rinascita a seguito degli imponenti lavori di ristrutturazione inaugurati nel 1994 si deve particolarmente a padre Lucio Maria De Marino, che  Dora Garofalo gratifica del riconoscente appellativo «secondo fondatore del Goleto» nell’Appendice che gli dedica in chiusura del suo volume.

Il secondo capitolo si apre con un paragrafo dedicato a San Guglielmo da Vercelli, della cui famiglia si dà per certo il cognome, Volpe, che per la verità non risulta dalle ricerche di Giovanni Mongelli e Placido Mario Tropeano, i due ultimi più grandi studiosi di cose virginiane, essi stessi monaci di Montevergine, scomparsi rispettivamente nel 1994 e nel 2008.

Il volume è stato presentato presso la Sala degli Arazzi del palazzo abbaziale di Loreto di Mercogliano nel pomeriggio di sabato 12 aprile 2014, in un incontro moderato dal direttore della sede di Avellino de “Il Mattino” Generoso Picone, e al quale hanno partecipato il direttore della Biblioteca Statale di Montevergine, padre Andrea Davide Cardin, il vicario episcopale di Sant’Angelo dei Lombardi, mons. Tarcisio Gambalonga, il sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi, Rosanna Repole, il professore di Storia moderna dell’Università degli Studi di Salerno, Francesco Barra, il professore di Progettazione architettonica e urbana dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” Sergio Brancaccio. Prima ancora il volume è stato presentato presso l’Abbazia del Goleto il 15 marzo 2014.

È stato pubblicato per i tipi della Casa Editrice Delta 3 di Grottaminarda (Avellino)

(DDF)