<div <div <div <div <body

E 073 118 (41

*Padre Pio a Gesualdo e dintorni / Riccardo Fabiano. - [S.l. : s.n., 2012?] (Foggia : grafiche Grilli). - 24 p. : ill. ; 21 cm

padre pio - Copia

Il francescano Riccardo Fabiano è autore di questo opuscoletto di 24 pagine stampato dalle grafiche Grilli di Foggia. A Gesualdo, cittadina della provincia di Avellino, il noto madrigalista, nipote di S. Carlo Borromeo, Carlo Gesualdo fonda nel 1592 il convento dei Cappuccini in espiazione dell’omicidio della moglie. Ivi dimorarono dapprima i cappuccini della provincia religiosa di Napoli e poi dal 1906 i cappuccini della provincia di Sant’Angelo-Foggia. Dal 1909 divenne anche sede dello studio degli ultimi due anni di teologia, nei quali si trattavano soprattutto la teologia morale, il diritto canonico e l’esposizione della regola di san Francesco d’Assisi. Era prassi ordinaria degli studi ricevere l’ordinazione sacerdotale nella cittadina irpina ma così non fu per il frate Pio Forgione da Pietrelcina che, essendo malato,  dimorò abitualmente nel piccolo comune della provincia di Benevento e solo a brevi intervalli in altri conventi: a Gesualdo fu nel 1909 per una trentina di giorni dal mese di novembre a quello di dicembre.

(ST)