<div <div <div <div <div <body

F 066 397

Il *mobbing : il problema della responsabilita civile / Isabella De Asmundis. - Napoli : Edizioni scientifiche italiane, 2013. - 448 p ; 24 cm

Il mobbing

Il mobbing: il problema della responsabilità civile di Isabella De Asmundis è stato presentato nel corso di un incontro patrocinato dalla Provincia e dall’Asl di Avellino e dall’Associazione Magistrati Uniti, qualche mese fa presso la Sala dei Convegni del Carcere Borbonico di Avellino. La dottoressa, avvocato cassazionista, viceprocuratore onorario, abilitata all’insegnamento delle materie giuridico economiche, nonché dottore di ricerca presso la cattedra di diritto privato dell’Università degli studi di Salerno, è autrice di diverse monografie sul mobbing, materia di cui è cultrice. Nel volume, pubblicato nel 2013 per conto delle edizioni scientifiche italiane di Napoli, la scrittrice esamina la questione mobbing «presentato come reato penale, e quindi da perseguire penalmente e non solo con le “armi” del codice civile».   Il mobbing viene esercitato in molti ambienti lavorativi, inizia in maniera latente e segue un’evoluzione graduale. Tale fenomeno ruota attorno alle parole: aggressione, esclusione, emarginazione della persona vittima, stati provocati da individui disturbati nel loro passato che, fraudolentemente, distruggono la vita altrui per mantenere un proprio equilibrio e violano la dignità della persona. Il mobbing  è stato definito come “un vero e proprio furto dell’anima […]”, un fenomeno altamente deleterio e discriminatorio che produce inevitabili danni e lesioni alla salute psicofisica dell’uomo. L’autrice, scrivendo e pubblicando questo libro, intende analizzare il problema stilando cause ed effetti, cercando strumenti di contrasto e aspetti giuridici da applicare al fenomeno, sostenendo politiche di prevenzione e di tutela e soluzioni legislative soprattutto in nome di quei valori sacri ed inviolabili da tutelare sanciti dalla Costituzione italiana.

(ST)