<div <div <div <div <body

A 007 051

*Gesualdo : storia dei domenicani nella terra dei principi dal tardo Rinascimento all'Unità d'Italia / Rossano Grappone - Atripalda : Walter Pellecchia, 2014. - 243 p., 8, [2] carte di tav. : ill. ; 30 cm. 

Grappone_Gesualdo

Questo libro sulla storia del convento domenicano del SS. Rosario a Gesualdo, nasce per la  devozione dell’autore verso San Vincenzo Ferreri e per il desiderio di scoprire le origini del culto verso questo santo, così  fortemente sentito a Gesualdo, e promosso proprio dai frati domenicani a partire dal Settecento. La ricerca qui condotta dall’autore e definita da Antonella Cucciniello come: « santa ossessione tutta protesa a restituire … i risvolti più reconditi di una storia minore », ha riportato alla luce un pezzo di realtà gesualdina fino ad ora non troppo conosciuto nel suo intero: sorto poco dopo il Concilio di Trento e chiuso nel 1809 con la soppressione degli ordini monastici, il convento è attualmente poco percebile nella sua struttura, poiché fu gradualmente abbandonato e, a partire dal 1862, fu addirittura riadattato per un’uso di tipo residenziale. Questo studio apre nuove finestre sulla costruzione e la nascita del convento, sui rapporti con la nobiltà locale, sulla presenza dei frati a Gesualdo e sui loro usi e costumi;  è un libro dall’impianto non sempre facile da seguire: faticoso in alcuni tratti e soddisfacente in altri, che ha il pregio di rivelare una storia minore non molto conosciuta. Il ricavato della vendita del volume, per espressa volontà dell’autore, sarà interamente usato per finanziare i lavori d’impermeabilizzazione della navata destra della chiesa del SS. Rosario a Gesualdo, fortemente compromessa dall’umidità e dalle infiltrazioni d’acqua.

(LP)