<div <div <div <div <body

E 074 202

*Filippo Strofaldi : il vescovo con la chitarra / a cura di Ernesta Mazzella. - Fisciano (SA) : edizioni Gutenberg, 2014. - 208 p. : ill. ; 24 cm + CD-ROM  ((In testa al frontespizio: Diocesi di Ischia, Ufficio comunicazioni sociali.

Ischia_Filippo Strofaldi

La diocesi di Ischia, in collaborazione con la storica dell’arte Ernesta Mazzella, commemora con grande orgoglio e nostalgia la figura del vescovo Filippo Strofaldi, da tutti chiamato padre Filippo, con un volume dal titolo: Filippo Strofaldi: il vescovo con la chitarra, edito dalle edizioni Gutenberg nel 2014. Il prete ischitano ricevette la consacrazione episcopale il 6 gennaio 1998 nella basilica di San Pietro in Vaticano da papa Giovanni Paolo II, dopo aver ricoperto diversi incarichi nell'arcidiocesi di Napoli e trascorso un anno sabbatico nel santuario di Montevergine. Uomo dotato di grande umiltà, bontà e forza nella fede, fu uno straordinario annunciatore del vangelo con la musica della sua chitarra e la sua voce calda, “capace di trasmettere emozioni più eloquenti di una predica”. Il suo impegno religioso, costante e  rivolto  in particolare ai giovani e al loro incontro con Dio, ha fatto sì che tutti l'amassero e l’apprezzassero per le sue capacità di dialogo e di comunione, per il suo trasporto verso Dio, per i suoi gesti caritatevoli, per il suo esempio di vita. Per motivi di salute il 7 luglio 2012 rinunciò all'ufficio pastorale e assunse il titolo di vescovo emerito di Ischia; di lì a poco si spense. Le esequie furono presiedute dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli nella cattedrale di Ischia, dove la salma fu poi tumulata.

(ST)