<div <div <div <div <div <body

F 066 468

I *figli del gesuita / Francesco Mercurio. - Foggia : Claudio Grenzi, 2014. - 597 p. ; 21 cm.

 Mercurio_I figli del gesuita

«La notte del 16 novembre 1767 un drappello di cavalleria, comandato dal magistrato più alto in carica della potente Dogana di Foggia, bussava alla porta della Casa dei Gesuiti di Orta per comunicare la loro espulsione dal Regno di Napoli e la confisca del loro immenso feudo. Cominciava così la storia di una delle più belle utopie dell’illuminismo napoletano, che immaginava una società perfetta, basata sul lavoro agricolo ed organizzaa in cinque piccole città nella più disabitata, malarica e climaticamente ostile parte del Mezzogiorno: il Tavoliere delle Puglie. L’autore estrae dalle nebbie del passato una vicenda, a cui si è data  scarsa attenzione, soprattutto per il pregiudizio borbonico che ha pervaso la cultura italiana risorgimentale. È la storia di 410 mentecatti, raccolti in giro per la montagna appenninica e la marina pugliese e mandati a costruire una comunità nuova, dove dialetti, usi, costumi ed esperienze diverse sono obbligati a incontrarsi, conoscersi, fondersi. Non è un saggio storico, ma non è nemmeno un romanzo storico … È la storia corale di una comunità, che si srotola davanti agli occhi del lettore in un continuo avvicendamento di eventi e di scelte, a volte ondivaghe ed altre perfino contrastanti, perché così era l’arte del governo assoluto e così era la vita dei servi evoluti in sudditi e finalmente decisi a diventare cittadini» (dalla quarta di copertina).

Francesco Mercurio è direttore della Biblioteca Provincia di Foggia, dell’Archivio Storico Provinciale e del Sistema Museale Provinciale. Noi ricordiamo il video recentemente postato su You Tube sulla Magna Capitana, la Biblioteca Provinciale di Foggia, che per essere dipendente delle provincie destinate alla soppressione, rischia di essere anch’essa "rottamata". Il volume è pervenuto in dono dalla Biblioteca Provinciale di Foggia.