<div <div <div <div <div <body

E 074 304

Il *convento dei Cappuccini di Gesualdo / fr. Riccardo Fabiano. - Foggia : Curia provinciale dei Cappuccini, 2014. - 239 p. : ill. ; 24 cm

Fabiano_Cappuccini Gesualdo

Il Convento dei Cappuccini fu fondato intorno al 1592 dal principe di Venosa, il famoso Carlo Gesualdo; una lapide ancora adesso esposta all'ingresso ricorda l'evento e precisa che la nuova chiesa era dedicata alla Vergine Madre. Fino al 1906 il Convento appartenne alla provincia religiosa di Napoli per passare poi ai Cappuccini della provincia di Foggia. Nella ricostruzione storica, precisa e ricca di riferimenti alle fonti, padre Riccardo Fabiano presenta il convento come luogo di studio per gli aspiranti cappuccini e per i giovani del luogo, inoltre come casa dei parroci per la normale attività pastorale in favore della comunità locale e infine come luogo di preghiera e di evangelizzazione. Pur trovandosi in una zona nota per essere altamente sismica, i numerosi terremoti non hanno arrecato danni irreparabili e il convento resiste, come scrive nella sua Presentazione al volume il fr. Giuseppe D'Onofrio, «grazie a S. Francesco, a S. Pio da Pietrelcina. che vi abitò nel novembre-dicembre 1909, grazie all'amore dei Gesualdini per i loro frati». Negli ultimi anni, 2012-2014, il Convento è tornato a essere numeroso e a occuparsi della parrocchia locale, divenendo anzi il centro attivo e il punto di riferimento della comunità locale. Chiudono il volume due interessanti appendici, la prima riguardante il (breve) soggiorno di San Pio da Pietrelcina a Gesualdo e la seconda la chiesa della Vergine degli Afflitti.

(DDF)