<div <div <div <div <div <body

E 074 302

Un *tempo in Irpinia : immagini del passato / a cura di Maria Cristina Lenzi. - [S.l.] : artstudiopaparo, 2015. - 71 p. : ill. ; 28 cm ((In testa al frontespizio: Istituti Mibact, Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo

l'altro natale

Il complesso monumentale Carcere Borbonico di Avellino è uno spettacolare edificio situato al centro della città. Costruito nella prima metà del 1800 per essere destinato a penitenziario, ha funzionato fino al terremoto del 1980, quando gli ospiti furono trasferiti nella nuova struttura realizzata in periferia di Avellino (informazioni sul monumento si possono leggere sul sito della sede di Avellino della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino). Negli anni '90 fu avviato uno straordinario restauro che ha portato alla ristrutturazione di tutto il complesso, che attualmente ospita le sedi della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio, della Soprintendenza Archeologica, dell'Archivio di Stato e della Pinacoteca Provinciale. Nel corso degli ultimi anni, per iniziativa del Settore Promozione e Attività Culturali della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio (già Soprintendenza per i Beni Paesaggistici e Architettonici) guidato da Maria Cristina Lenzi e composto da Gabriella Medugno, Antonio Pascale e Evelina Ricciardelli, è stato ripristinato anche il bellissimo giardino interno, che si incontra appena si varca il portone principale del Carcere Borbonico (dal corso Vittorio Emanuele, spalle alla Chiesa del Rosario). Per la sua posizione centrale, ma anche per l'offerta veramente diversificata e sempre interessante, qualsiasi attività si organizzi all'interno del complesso monumentale riscuote un enorme successo di pubblico. Così è stato anche per le tre mostre allestite nel dicembre del 2014, di cui questo volume è il catalogo. L'iniziativa ha per titolo L'altro Natale (perché si svolge nel periodo dicembre-gennaio), la prima edizione è del 2013 e, nelle intenzioni degli organizzatori, dovrà avere cadenza annuale. Nel 2014 la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio ha allestito la mostra fotografica Appunti fotografici: tutela tra ricordi e trasformazioni, con la collaborazione della Biblioteca Provinciale "Capone" di Avellino, con il Comune di Avellino, il Museo Irpino e il Centro Guido Dorso. La Soprintendenza Archeologica, nei propri spazi, ha allestito la mostra fotografica Irpinia in posa: esplorazioni archeologiche in città. Infine, la mostra allestita nella propria sede dall'Archivio di Stato ha per titolo Scatti di memoria: dai fotografi dilettanti alle "foto d'autore" di studi fotografici.
Il bel catalogo, stampato per i tipi dell'editore Paparo, rappresenta uno spaccato della storia recente d'Irpinia, con particolare attenzione verso i progetti di restauro dei numerosi palazzi e monumenti, gli importanti ritrovamenti archeologici e finanche fotografie di un passato personale -alcune provenienti infatti da collezioni private- che per essere degli scatti fissati sulla vita di una famiglia, di un gruppo in gita, di una scolaresca, non per questo non sono di interesse generale e utili alla ricostruzione della storia collettiva di una comunità.
(DDF)