<div <div <div <div <div <body

RARI INC. 006

Andrea : d’Isernia

Incipit utilissimum repertorium constitutionum ac capitulorum Regni glosarum et domini Andree de Ysernia in dicta constitutione

[Napoli] : (impe[n]sa ope. opera clarissimi domini Bernardini d[e] Gerardinis, 1479, Die uero.x.Aprilis)

[48] carte ; 2° (370x264 mm)


Il luogo e il nome del tipografo, Francesco Del Tuppo, si ricavano dai repertori

Segnatura: [1-6⁸] (bianche le carte [1], [47]v e [48])

Carattere romano, 60 linee

Impronta: rer* c.o. iait prtu (C) 1479 (R) (*=carattere tipografico)

 

Due colonne per pagina

Spazi capitali vuoti senza letterine guida

 

A carta [2]r:

             INCIPIT VTILISSIMVM RE-

             PERTORIVM CONSTITVTIO

             NVM AC CAPITVLORVM RE

             GNI GLOSARVM ET DOMINI

             ANDREE DE YSERNIA IN DI

             CTA CONSTITVTIONE

 

A carta [47]r:

             Andree de ysernia sollemnis & breuis li-

             bellus seu repertorium constitutionis regni

             Sicilie et capitulo[rum] et glosarum. Sub aureo

             seculo et augusta pace Illustrissimi ac poten

             tissimi Regis Ferdinandi pacifici. Finit fe

             liciter. Impe[n]sa ope. opera clarissimi domini

             Bernardini d[e] gerardinis de Aurelia militis

             comitis[que] palatini. magnam curiam vicarie

             rege[n]tis dicti Illustrissimi regis [con]siliarii fidi.

             Anno d[omi]ni. M.CCCC.LXXIX.Die ue

             ro.x.Aprilis.& c[aetera]

 

Alcune letterine guida alle carte [23]r (lettera g), [23]v (lettera h) e [24]r (lettera i); manca lo spazio in corrispondenza dell’inizio della lettera F a carta [17]v, aggiunta in inchiostro nero dalla stessa mano che ha annotato fittamente il testo

Legatura in pelle nera su piatti di cartone con cornici in oro, contropiatti e carte di guardia decorate; aggiunte altre due carte di guardia, sulla posteriore filigrana: Andrea Camera; dorso con 4 falsi nervi e fregi in oro, diviso in 5 compartimenti, nel secondo titolo in oro: BALDUS – SUPER STATUTIS, tagli dorati

Manca carta [1]. Macchie d’umido. Lievi strappi alle carte [10], [27], [35]
Segni di attenzione e note manoscritte in inchiostro nero. A carta [37]r ampia nota manoscritta sul margine superiore, in parte rifilato con perdita di un rigo intero della stessa nota. Sul verso della carta [47] indice manoscritto dei paragrafi (lettere A-M), in inchiostro nero, della stessa mano che ha annotato il testo, margine esterno rifilato con parziale perdita del testo manoscritto; l’indice manoscritto continua (lettere N-V) sul recto della carta [48]

Legato con Ubaldi, Baldo : degli, Famosissimum opus Baldi circa materiam…, Bartolo : da Sassoferrato, Repertorium utilissimum…, e Sicilia ‹Regno› : Magna Regia Curia, Ritus magnae curiae vicariae Regni Neapolis…, il quale ultimo presenta in premessa una lettera al re di Napoli Ferdinando I di Francesco Del Tuppo, dalla cui tipografia si può supporre siano usciti questo (cfr. Mariano Fava–Giovanni Bresciano, La stampa a Napoli nel 15. secolo, Wiesbaden, Otto Harrassowitz, 1969, v. 2., Bibliografia con un atlante in folio, p. 48) e anche gli altri 3 incunaboli (cfr. Mario Placido Tropeano, La Biblioteca di Montevergine nella cultura del Mezzogiorno, Napoli, Berisio, 1970, p. 138)

 

SBN NAPE060997; ISTC ir00026600; IGI 535; FAVA-BRESCIANO p. 48; TROPEANO p. 140; BATTAGLIA p. 239

torna a inizio pagina