<div <div <div <div <div <body

RARI INC. 028

Albertus : de Saxonia

Questiones subtilissime Alberti de Saxonia super libros posteriorum

([Venezia] : imp[re]sse ma[n]dato & expensis nobilis viri d[omi]ni Octauiani Scoti, ciuis Modoetie[n]sis. p[er] Bonetu[m] Locatellu[m] Bergome[n]sem, 1497. septimo idus Martias)

29, [1] carte ; 2° (295x200 mm)

 

Descrizione riscontrata su SBN e sull’opac della Biblioteca Apostolica Vaticana, perché esemplare mutilo: mancano le carte A1 e E6

 

Segnatura: A-E6

La carta 19 erroneamente numerata 13

Carattere gotico, 66 linee

Impronta: emia b*in isi- acqn (3) 1497 (A) (*=segno di abbreviazione)

 

Due colonne per pagina

Iniziali xilografiche

 

Colophon a carta E5v:

Expliciu[n]t q[uesti]ones subtilissimi Albertutij de Saxonia: sa-

cri ordinis heremita[rum] s[an]c[t]i Augustini sup[er] libros analetico-

rum poste[riorum]. castigate ac correcte p[er] venerabiles sacre theo-

logie viros lectore[s] f[rat]rem Joa[n]nem Baptista[m] Tholle[n]tinem. & f[rat]rem

Jacobu[m] Baptista[m] de Alouixijs raue[n]nate[m]: sancti Stephani

venetiaru[m] magistru[m] studij eiusde[m] ordi[ni]s & voti. Imp[re]sse ma[n]-

dato & expensis nobilis viri d[omi]ni Octauiani Scoti. ciuis

Modoetie[n]sis. p[er] Bonetu[m] Locatellu[m] Bergome[n]sem. 1497.

septimo idus Martias

A carta E6r carme di Domenico Palladio e registro

A carta E6r marca tipografica di Ottaviano Scoto: cerchio, croce doppia (di Lorena) e iniziali O[ctavianus] S[cotus] M[odoetiensis]

Dall'explicit a carta E5v si ricavano i nomi dei curatori: Giovanni Battista da Tolentino e Jacobus Baptista Alovisius Ravennas

 

A carta A2r, la C di Circa libru[m] posterioru[m] raffigura un puttino sul dorso di un toro con ramoscelli di quercia sullo sfondo. Le altre iniziali, in corpo minore, bianche in un riquadro nero presentano figure umane, di animali o motivi floreali

 

Legatura in pergamena, dorso con 4 nervi in rilievo e 5 compartimenti; nel primo compartimento note manoscritte a matita: 1, 19
A seguito di rilegatura eseguita nel 1957 (etichetta sul contropiatto posteriore: Badia di Grottaferrata Monumento nazionale –Roma–Laboratorio Restauro del Libro, ottobre 1957) sono stati rinnovati i capitelli e le cuciture; sono state inoltre reinserite 4 carte di guardia; sul recto della prima carta di guardia anteriore timbro della Biblioteca e numero d’inventario, in inchiostro blu; sul recto della seconda carta di guardia anteriore nota manoscritta, a matita: N° 52 Aberto [!] di Sassonia Quaestiones 1497. Alla carta E5v timbro della Biblioteca, in inchiostro blu; sul recto della prima carta di guardia posteriore numero di inventario, in inchiostro blu
Alle carte A2r, C5v, C6r note di attenzione in inchiostro giallo ocra

 

SBN UM1E012710; ISTC ia00349000; IGI 253; TROPEANO p. 150; BATTAGLIA p. 226

 

Risorsa digitale, Bayerische Staatsbibliothek, München, (ultima data di consultazione: 17 gennaio 2017)

torna a inizio pagina