<div <div <div <div <div <body

2018-2019

Periodicamente la Biblioteca Statale di Montevergine sottopone all’attenzione dei suoi utenti un questionario per la valutazione della qualità dei servizi offerti.

L’ultima indagine è stata avviata nell’agosto del 2018 e si è conclusa il 30 giugno 2019. Si trattava di un questionario rigorosamente anonimo; i dati raccolti sono stati analizzati ed elaborati esclusivamente in funzione dell’attività di misurazione.

Il questionario è stato strutturato in 4 parti:

  1. sezione anagrafica per tipologia di utente: genere, età, professione; 
  2. sezione informativa conoscitiva, in cui si raccolgono informazioni sulla tipologia dei servizi fruiti e sulla frequenza di fruizione;
  3. sezione dedicata alla valutazione in termini di soddisfazione e importanza degli aspetti caratterizzanti il servizio; 
  4. campo libero dedicato a osservazioni, suggerimenti, critiche.

Chiusa la raccolta dei questionari, a fine giugno 2019, abbiamo deciso di affidare l’analisi dei dati e la riflessione scaturita da tale esame ad un giovane laureato, il dr. Stefano Genua, attualmente frequentante la Scuola di specializzazione in Biblioteconomia della Biblioteca Apostolica Vaticana, che ha effettuato nel 2019 un tirocinio semestrale presso la Biblioteca di Montevergine. Il suo punto di vista - che si può considerare “misto”, tra quello dell’utente e quello dell’aspirante bibliotecario quale lui è stato per un breve periodo, dimostrando grande impegno e competenza - è molto interessante, perché pur essendo egli stato “tentato” di indulgere verso la Biblioteca di cui ha imparato a conoscere il funzionamento talvolta non lineare, ma comunque sempre faticoso e gratificante, non ha tuttavia rinunciato a far proprie le criticità che sono risultate evidenti dalle risposte al questionario.

Qui si può leggere la sua relazione.

A completamento dell’analisi dei dati coerente e rigorosa condotta dal nostro tirocinante, possiamo soltanto aggiungere che le problematiche emerse anche in quest’occasione sono ben note e costantemente all’attenzione della direzione e del personale tutto della Biblioteca di Montevergine. Laddove è possibile intervenire – pur con mezzi e strumenti sempre più scarsi – si rimedia in tempi anche rapidi. Ciò invece su cui non si ha alcuna possibilità d’incidere sono le grandi questioni riguardanti l’incremento del personale e, di conseguenza, dei giorni e orari di apertura; la raggiungibilità della Biblioteca, che non è servita direttamente dal servizio pubblico di trasporto, anche se proprio recentemente è stato ripristinato il parcheggio prospiciente l’ingresso principale che per lungo tempo è stato inibito da complessi lavori che hanno interessato tutta la zona. Infine, non va dimenticato che quella di Montevergine è una biblioteca di conservazione, quindi le sue collezioni sono solo parzialmente aggiornate; d’altra parte, alcuni servizi importanti e sensibili – ad esempio il prestito, locale e interbibliotecario, nazionale e internazionale – sono ancora svolti con continuità e regolarità e sono apprezzati dall’utenza come è possibile verificare dalle relative statistiche consultabili nella sezione dedicata.